Via S. Nicolò, 23/d Trieste

News

Home > News

ANGELO DEL FOCOLARE

Grandi cambiamenti per le donne negli ultimi decenni.

La figura della madre/moglie che occupa la giornata a pulire la casa, seguire i figli e spignattare in cucina è stata quasi sostituita da quella di una persona impegnata nel lavoro, che a volte ha anche più successo del marito, che ha aggiunto gli impegni professionali a quelli precedenti. Questa in realtà non sarebbe una buona notizia, se si pensa al carico eccessivo. Il tempo è tiranno nella maggior parte dei casi.

Gli agenti immobiliari sono testimoni anche di questi cambiamenti perché entrano nell’intimità delle famiglie, loro malgrado, diventando spettatori del gioco dei ruoli al loro interno.

Il cambio della casa, infatti, lascia un segno indelebile nelle loro storie.

Premessa che fa sorgere spontanea la domanda: chi decide oggi?

Mentre un tempo, nonostante la donna vivesse buona parte della giornata chiusa fra le quattro mura, era l’uomo ad avere la meglio sulla scelta, ora è diverso.

Vuoi per la parziale ammissione di leciti diritti finora negati, vuoi per una conquistata indipendenza anche economica, l’ultima parola non è più appannaggio del marito. Anzi, mentre nella maggior parte dei casi si arriva ad una scelta condivisa, succede anche che possa essere lei l’ago della bilancia. Aria di conquiste anche su questo fronte.

Ecco l’aspetto più coinvolgente ed affascinante di questa professione, assistere a dinamiche prima scontate ed adesso scoprirne ogni volta una diversa.

È crollato il castello delle vecchie regole, anche noi dobbiamo aggiungere ai nostri già numerosi compiti anche quello di adoperarci con una sensibilità particolare per condurre i clienti verso la scelta più giusta e soddisfacente. E anche mediare fra le esigenze di lei e quelle di lui. Impegnativo ma estremamente interessante.

Insomma, i tempi sono cambiati, la presunta superiorità maschile è solo un ricordo. Questa è almeno la grande speranza.

Virginia Cuffaro
Vicepresidente di Gallery srl e agente immobiliare

Share on social